domenica 23 dicembre 2012

Panettone Marietta

Panettone marietta secondo ricetta di Artusi

Ricetta n°604
Riporto quanto scrive l’Artusi:
farina finissima g 300 
Burro g 100
Zucchero g 80
Uva sultanina g 80
Uova 1 interno e due rossi
Sale 1 presa
Cremor di tartaro g 10
Bicarbonato di soda un cucchiaino, ossia 5 g scarsi
Candito a pezzettini g 20
Odore di scorza di limone
Latte decilitri 2 circa

 D'inverno rammorbidite il burro a bagno-maria e lavoratelo colle uova; aggiungete la farina e il latte a poco per volta, poi il resto meno l'uva e le polveri che serberete per ultimo; ma, prima di versar queste, lavorate il composto per mezz'ora almeno e riducetelo col latte a giusta consistenza, cioè, nè troppo liquido, nè troppo sodo. Versatelo in uno stampo liscio più alto che largo e di doppia tenuta onde nel gonfiare non trabocchi e possa prendere la forma di un pane rotondo. Ungetene le pareti col burro, spolverizzatelo con zucchero a velo misto a farina e cuocetelo in forno. Se vi vien bene vedrete che cresce molto formando in cima un rigonfio screpolato. E' un dolce che merita di essere raccomandato perchè migliore assai del panettone di Milano che si trova in commercio, e richiede poco impazzamento.

Ho stravolto questa ricetta utilizzando il LM al posto dei lievti indicati e lasciando lievitare naturalmente fino al raggiungimento del bordo dello stampo.
ho montato il burro con le uova e lo zucchero (come dice artusi) con il ken, poi ho trasferito il tutto mella macchina del pane, ho aggiunto la farina , 100g di LM sciolto in 50 g di acqua tiepida e ho fatto andare con il programma impasto circa 20' per due volte e l'ho lasciato li a fare la prima lievitazione per circa un'ora e mezza. ho tolto l'impasto e l'ho steso sul tavolo. ho messo le uvette, i canditi, il limone e ho arrotolato come appreso al corso sui panettoni. mi sono unta le mani con il burro e ho cercato di fare una bella palla rotonda cercando di non rompere la pasta. ho unto di burro lo stampo e ho depositato la palla di impasto, coperto con una busta di cellofan, ho messo a lievitare nel forno leggermente tiepido con la luce accesa tutta la notte. la mattina ho trovato l'impasto bello lievitato quasi fino all'orlo dello stampo.

ho scaldato il forno a 200 °C infornato per circa 45'


 
 

Nessun commento: