lunedì 20 aprile 2020

Pancake salati con verdure

Pancake salati con verdure. 

http://www.senzapanna.it/, giusto l'idea perchè poi gli ingredienti che ho utilizzato sono quelli che avevo a disposizione, mi intrigava  l'idea che mi ha incuriosita e convinta a ripeterla. Se voleste vedere la ricetta originale di  la trovate qui 
http://www.senzapanna.it/2020/04/pancake-salati-con-verdure-fermentate.html?showComment=1587397369735#c5641505356345196443

Avevo della farina di orzo che stazionava in frigorifero, un avanzo di verdure dalla zuppa di stamattina e mi sono sembrati ingredienti idonei per replicare una fac-simile ricetta.
Pan cake con verdure 
4 pezzi da 15 cm circa di diametro

300 g di farina di orzo
200 ml di acqua tiepida
1 pizzico di sale
verdure miste tagliuzzate finissime rosolate in un filo d'olio
olio di oliva
pizzico di peperoncino
un idea di aceto balsamico

Mettere nella ciotola della planetaria la farina di orzo, 200 ml di acqua e un pizzico di sale,
Impastare  come per  fare la pasta fresca. 
Farlo riposare almeno mezzora coperto con una pellicola prima di stenderlo.
Dividere l'impasto in 4 parti. Stendere ogni pezzo a formare un rettangolo, stendere 
un velo di verdure rosolate precedentemente, arrotolare la pasta  su se stessa e poi arrotolare 
ancora a formare una spirale.
Schiacciare leggermente con le mani e poi con il mattarello a formare un disco. 
Spennellare con olio di oliva e mettere al forno su teglia foderata di carta forno. 
cuocere in forno a 200°C per circa 10 minuti per parte.




domenica 19 aprile 2020

Cake di mele


Cake di mele


L'immagine può contenere: cibo

250 g di farina
180 g zucchero
3 tuorli + 3 albumi
acqua q.b. circa 60g
scorza di un limone
1 lievito
80 g olio di oliva o di semi o burro
60 g di granella di nocciole
2 grosse mele
Foderare uno stampo da plum cake con della carta forno debitamente modellata.
Accendere il forno modalità sotto sopra a 240 °C.
Pulire le mele , una tagliarla a tocchetti, l'altra a spicchi abbastanza sottili.
Lavorare gli albumi con la frusta con due cucchiai di zucchero
Lavorare i tuorli con il restante zucchero, aggiungere la scorza del limone, e la farina due cucchiai alla volta intercalando con un cucchiaio di acqua. terminata la farina aggiungere l'olio, la granella, le mele a pezzetti. Ora, a mano con una spatola incorporare gli albumi.
Versare sullo stampo, posizionare le fette di mele obliquamente fino a terminarle. Spolverizzare la superficie  con pochissimo zucchero semolato.
Infornare e abbassare la temperatura del forno a 160°C solo sotto o ventilato, cuocere per 50 minuti, fare la prova dello stecchino per valutare la buona cottura.

venerdì 10 aprile 2020

Pastiera a modo mio

In questo periodo è tutto un pullulare di ricette, tutte originali, tutte tradizionali, tutte autentiche, rispetto a che cosa non è dato sapere. Comunque io ho sempre replicato le varie ricette "originali" ma le ho sempre adattate ai miei gusti. Stessa cosa quest'anno, ho diminuito moltissimo lo zucchero che mi sembrava esagerato nelle dosi e secondo me il risultato è stato gradevole e non stucchevole.
ecco questa è la mia ricetta "originale" ovvero la ricetta fatta secondo i miei gusti. Non me ne vogliano le napoletane veraci ma ogni persona ha i suoi gusti.

PASTIERA  a modo mio

L'immagine può contenere: dessert e cibo




































Per la pasta frolla:
600 g di farina
240 g di strutto
240 g di zucchero macinato a velo
3 uova
scorza di 1 limone e di 1 arancia
fare una frolla come da ricetta, senza lavorarla troppo, metterla su un foglio di carta forno e lasciarla riposare in frigorifero anche tutto un giorno.

Per il ripieno:
550 g di grano cotto in vaso di vetro da far reidratare con un po di latte caldo.
250 g di zucchero
600 g di ricotta romana (molto asciutta), (messa ad asciugare con i panni da cambiare spesso, da 1kg di ricotta asciugata se ne ricava 650 g)
3 uova intere
1 bustina di vanillina
1/2 cucchiaino di cannella
200 g di canditi di arance frullate
acqua di fior d'arancio

Il grano in vaso di vetro è molto asciutto, bisogna reidratarlo con un po di latte caldo per poterlo districare bene.
La ricotta va comprata due giorni prima e messa ad asciugare mettendola nei panni da cambiare spesso, da 1 kg di ricotta se ne ottengono 650 bella asciutta.
I canditi fatti da me sono stati frullati molto fini.
Passare la ricotta nello schiacciapatate, metterla nella ciotola e far girare con la frusta a K , aggiungere il grano reidratato e  ben districato con una forchetta, mescolare per alcuni secondi. frullare le uova e aggiungerle al composto, aggiungere i canditi frullati, la cannella, l'acqua fior di arancio.
Toglierla dal frigo la pasta frolla  e porzionarla, io ho utilizzato 400 g per ogni ruoto da 24, stenderla e metterla nel ruoto ben unto di strutto, tagliare i bordi con un coltello a filo ruoto. Con gli avanzi fare sette  strisce di pasta  da posizionare sulla superficie della pastiera e mettere da parte.
Nel frattempo si sarà acceso il forno sotto sopra a 240°C.
Una volta foderati i ruoti versare il ripieno di ricotta e grano, livellare bene , distribuire sulla superficie  a losanghe le strisce di pasta frolla.
Infornare e abbassare la temperatura del forno a 160°C funzione ventilato e lasciare cuocere per un ora e mezza, deve cuocere lentamente ed avere il tempo per evaporare tutta l'umidità. Se dopo questo tempo la superficie non si è ben colorata, accendere il grill per due minuti , solo per colorare la superficie.
Una volta cotte togliere dal forno e lasciare freddare.