giovedì 13 marzo 2014

Marmellata di mandarini

Marmellata di mandarini



2 kg di mandari rigorosamente non trattati
1,200 kg di zucchero

Lavare i mandarini e privarli del picciolo e delle foglie, metterli in una casseruola piena di acqua e far bollire per 20 minuti. Scolarli e lasciarli raffreddare. Prendere un piatto su cui fare il lavoro successivo. Metà dei mandarini devono essere sbucciati. Tagliarli a metà orizzontalmente, spremerli leggermente e togliere tutti i semi che affiorano. Fare lo stesso lavoro con i mandarini non sbucciati. Conservare i semi, metterli in una tazza e coprirli di acqua. Mettere tutto in un tegame e frullarli con il minipimer fino a taglizzare grossolanamente i mandarini con la buccia.
Frullare ad intermittenza con il minipimer per tagliuzzare i mandarini interi.  Ho pesato il prodotto ottenuto circa 1,800 kg, metterlo in una tegame per marmellate di rame stagnato, aggiungere 1,200 Kg di zucchero semolato girare bene per farlo sciogliere, chiudere con il coperchio e lasciare riposare 12 ore in un luogo fresco o anche in frigorifero.  Il giorno successivo, scolare i semi e versare l'acqua dentro il tegame con la polpa di mandarini, mettere i semi in una tela o un filtro  dentro il tegame,  portare a bollore, mantenere la bollitura a fuoco basso per circa  30 minuti. La temperatura deve raggiungere 105 °C. Nel frattempo mettere i vasetti  bagnati , senza coperchi, nel forno a micronde , metterlo a max watt per 10 minuti per sterilizzarli. Versare la marmellata nei vasetti, chiuderli con le capsule nuove e capovolgere i vasetti. Lasciare freddare.

Dose per circa  6 vasetti 300g circa.

1 commento:

nik ha detto...

Grazie Afabica di questa ricetta e molto buona ,,,,,,