lunedì 21 gennaio 2013

Cinghiale al cannonau

Cinghiale al cannonau


Per poter eseguire questa ricetta è indispensabile avere una generosa amica il cui marito sia cacciatore, senza questi due requisiti è molto difficile che si possa attuare.


1 kg di carne di cinghiale selvatico

Per la marinata:
1 l di vino cannonau, carote,cipolle,sedano,aglio, rosmarino, alloro, bacche di ginepro,peperoncino
In un tegame mettere i pezzi di carne con tutti gli aromi e coprire con il vino cannonau, lasciare macerare tutta la notte nel tegame chiuso con coperchio.
Trascorso il tempo della macerazione togliere i pezzi di carne e scolarli, buttare la macerazione perchè non utilizzabile.

Per la cottura:
Fare un battuto con tutti gli aromi freschi uguali a quelli utilizzati per la macerazione, far rosolare in un tegame con un bicchiere d'olio di oliva, mettere i pezzi di carne e far rosolare anche quelli, bagnare con un bicchiere di vino cannonau, sfumare e aggiungere un bicchiere di sugo di pomodoro. aggiustare di sale e lasciare cuocere per circa 30 minuti a fuoco basso con coperchio. Spegnere e lasciare stufare 15 minuti prima di consumare.
Questa pietanza si accompagna con  un purè di patate o un assaggio di polenta, gli immancabili crostini di pane casareccio e un buon bicchiere di corposo cannonau. Non avendo disponibili questi ingredienti ho servito la carne in un letto di pane carasau.

2 commenti:

Simona ha detto...

mi hai salvato la vita!!!! i miei vicini di casa sono cacciatori e l'altro giorno mi hanno suonato alla porta e mi hanno detto... prepara le pentole! abbiamo mezzo cinghiale da darti.. così ci facciamo una bella mangiata!!! con questa ricetta farò un figurone!! e m'iscrivo subito tra i tuoi lettori!! a presto e se ti va vieni sul mio blog !!!

afabica ha detto...

questa ricetta è una delle tante per cucinare il cinghiale ma è quella che più ha soddisfatto appieno il mio gusto.